Associazione Italiana Cavalieri Endurance

Vivaro 2015

11018613_812074562219884_1541248168168639411_n10556350_672804416198489_1656102249162669894_n

 

 

 

 

Il primo giorno di primavera, sotto un cielo coperto da nuvole con qualche piovasco si
è svolta la classica 2°Discovering Magredi, ospiti dello splendido complesso del Centro Equestre
Magredi di Vivaro PN.
Il percorso, rinnovato e migliorato rispetto lo scorso anno ha visto al via la mattina del 21 la
CEI2* 78+78 Km. £2 binomi iscritti, che al termine della prima frazione di 78 Km vedevano in testa Accardi Erica su Wenezja, seguita da Ferrari Greta su Margie ad un solo secondo e Palomba Mariaerrica su Goviak ad un minuto.
Alla ripartenza per la seconda fase di 78 Km si portava da subito in testa Tavassoli Asli Caterina su Rachel de la Cere che concludeva in testa anche i restanti due loops alla media di 18.986 seguita (proprio seguite) da Chiapponi Beatrice su Tarassaco della Bosana che concludeva la gara mano nella mano con la Tavassoli Asli con un ultimo gioro alla ragguardevole media di 29.239 Km/h .
terza piazza per Ducci Giuseppe su Calimero Baio e 4^ posizione di Fumagalli Diego su Anturio della Bosana che, si aggiudicava la Best Condiction. In tutto concludevano la performance 20 binomi con 12 eliminazioni , tutte per zoppia.

11081313_10206081793423310_8068048314022765054_n1506430_672804576198473_6043348227394445853_n

 

1513167_954190774603210_1687910948407840091_n19182_10200324854721531_7686872012482443062_n

 

 

 

La CEI* di 93 Km andava all’atleta austriaca KIESL Theresia su Sabana du Sauveterre alla media di 19.610 Km,/h seguita, a dieci minuti da ORIGGI Diana su Fido e terza piazza per CECCON Angelo su Chaza a 13 minuti di distacco. Quarta l’atleta slovena Krajnc Karin su Blisk a 19 minuti dalla vincente.Sfortunata prova di Gaetano Ambrosio che in sella a Badr al Shaqab dopo aver condotto in testa l’intera gara ad una media di oltre 20 Km/h passava per primo il traguardo ma veniva eliminato per zoppia.

Le regionali vedevano nella lunga la vittoria (e B.C.) della friulana Milanese Anna Chiara su Rosi a 16.951 seguita dalla brava atleta del C.I. Serenissima di Sacile Dall’Antonia Piera su Estragon e terza, la sempreverde grintosissima Brandalise Bruna del C.I. San Mamante di Vittorio Veneto in sella a Bambusa di Sarda . Menzione speciale per la Bruna che, ritornata all’agonismo dopo un travagliato periodo che fisicamente non la vedeva al meglio ha saputo, con la grinta e l’abnegazione che sempre l’ha contraddistinta volgere a suo favore una gara che l’ha sempre vista nelle posizioni di testa. Il suo radioso e raggiante sorriso a fine gara la diceva tutta. Chapò a Bruna, esempio da imitare.

La media vedeva vittoria e B.C. in capo alla friulana Lupieri Caterina su Petra, seguita da De Nardi Giulia del C.I. San Mammante di Vittorio Veneto su Pedritto seguita dall’altra iron woman friulana WITTHUSER Ingerbor Doris su Shaman.

Nella 30 Km doppietta arancione degli atleti del C.I. Articolo V Horse Academy di Colle Umberto con Favretti Matteo su Khidar seguito dalla compagna di team Todaro Sophie sull’ottimo Nhuck. Terzo il trentino Lorenzatti Franco su Al Camar el Del.

Il solito ringraziamento alla mia Nico per la pazienza, perizia ed amore che mette nel seguirmi.

Share Button

Articoli correlati:

Doveroso diritto di replica
Valeggio sul Mincio: Ruvidi Atriti?
Ma ci vogliamo muovere?

Leave a Reply

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy