Associazione Italiana Cavalieri Endurance

Protesta n°3

Pubblichiamo altra lettera di protesta ricevuta nei giorni precednti. Ero al Campionato Italiano (a squadre sic!) sabato e riporto ciò che ho visto e solo ciò che ho visto. Ho visto cavalli trottare anche tre volte ai cancelli veterinari (vet indecisi?). Ho visto un cavallo  non trottare all’andata e che al ritorno veniva coperto, nell’eventuale visuale, ai veterinari da un omone e passare la visita, zoppo?diritto? Boh! Ho visto un cavallo a fine gara provare il trotto nel corridoio di fronte a Zuccolo, indubbiamente zoppo sull’anteriore sinistro, l’ho rivisto poi trottare in visita con capezza corta, testa girata e passare la visita; ma la capezza non deve essere lenta e la testa del cavallo libera? boh! Ho visto cavalli eliminati per zoppia e francamente mi parevano dritti come lame,“certi veterinari vedono cose che noi umani non possiamo neanche immaginare” (rubata da Blade Runner). Ho rivisto poi i video dei trotti e si possono vedere anche su facebook, ma la “B” in andatura si da solo agli amici (e come si diventa amici anche solo su facebook?) Ho visto ingorghi per fare una visita di reispection, e non solo, di 10 minuti e più . Ho visto cavalieri della 90 sbagliare strada (può capitare) rifare i km tagliati e rientrare in classifica, mentre cavalieri in 160 sbagliare percorso recuperare i km ed essere relegati ultimi, DUE PESI E DUE MISURE? Premetto che sono  più di 20 anni che faccio endurance e che ho partecipato ad una ottantina di gare, qualche trotto l’ho visto. Cosa bisogna fare? Portare la telecamera e filmare tutto, denunciare o applaudire alla premiazione facendo finta di niente? OPPURE SMETTERE?! Ecco forse smettere! HO VISTO! Ho visto fin troppo per una gara FEI e non vorrei più vedere queste cose. P.S.un complimento particolare ad Andres con il cavallo migliore e il più veloce. Bravo ! Lettera...

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy