Associazione Italiana Cavalieri Endurance

Grande sintonia tra Fise e Freendurance

In data 11 gennaio 2013 il Presidente di Freendurance Pietro Moneta, ha inviato al Presidente del Comitato FISE Lombardia Umberto Lupinetti una lettera a nome dell’associazione.

Pubblichiamo qui sotto la lettera di Freendurance e la cortese risposta di Lupinetti.

Da Freendurance

Gent.mo Presidente
Questa associazione, scrivendole questa lettera, vuole continuare un dialogo intrapreso già quest’estate, in occasione di un incontro avvenuto nella sede della Fise Lombardia, che ha riguardato la gestione delle gare che si tengono in Lombardia, con particolare attenzione a quelle a carattere regionale. Ci si era lasciati con l’intento comune di migliorare ulteriormente un meccanismo già ben funzionante ma non scevro di ulteriori possibilità di venire incontro ulteriormente ai cavalieri, ai C.O., ai giudici e ai veterinari stessi e a tutti coloro che collaborano alla buona riuscita delle gare di endurance. Dopo esserci consultati con i nostri iscritti proponiamo due punti, che se applicati, potrebbero portare benefici non indifferenti alla nostra disciplina e continuare a mantenere l’ endurance Lombardo in una posizione all’avanguardia in Italia.

Punto 1
Le commissioni veterinarie e giudicanti dovrebbero prevedere un’ampia turnazione di tali ufficiali, con allargamento della rosa degli stessi e l’inserimento di nuovi giovani professionisti accanto a più esperti di riferimento. Sarà compito del Comitato Regionale, nella persona del/dei responsabili della disciplina, coordinare (consigliare) questa rotazione. Tutto ciò permetterà,durante una gara, ai cavalieri di beneficiare di visite veloci e con giudizi adeguatamente fermi. Andature (per ex, come cita il regolamento FEI: devono essere assolutamente costanti per rientrare nella zoppie in quanto tali e prevedere quindi l’eliminazione) e condizioni metaboliche dubbie verranno giudicate con prontezza, se del caso si useranno mezzi come il riesame per una rivalutazione successiva, evitando spiegazioni o suggerimenti fuori luogo che fanno perdere tempo prezioso a cavalli in termine di riposo e ai cavalieri in termini di organizzazione delle strategie della gara.Consigli o dibattiti che sono semmai possibili in gare promozionali e non in gare di campionato regionale o ancora di più, internazionali.

Punto 2
Il delicato compito del Veterinario dei Trattamenti dovrebbe sempre essere affidato a professionisti seri e competenti, e che, come da
linee guida della nuova commissione nazionale a capo del Dipartimento, a fronte di passate esperienze e partecipazioni a corsi specifici sono stati inseriti nelle liste di riferimento per quel ruolo.

La ringraziamo anticipatamente per la sua fattiva collaborazione, sara’chiaramente nostro dovere e nostro piacere pubblicizzare
sul nostro sito e su altri media a noi vicini l’eventuale accettazione delle nostre richieste, in parte o in toto, da Lei cortesemente accordateci.

11/01/2013
Distinti saluti
il Presidente di Freendurance Pietro Maria Moneta

————————————————————————————————————————

pdfLa risposta di Umberto Lupinetti

Share Button

Articoli correlati:

Tanto per cambiare
Lettera aperta al Cavalier Orlandi
Samorin

Comments are closed.

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy