Associazione Italiana Cavalieri Endurance

SARDEGNA LIFESTYLE …poco poco al via!

30 Agosto

Domani Gara !!!!
Stamane di buon’ora, anzi ad un’ora indecorosa (6.00 ) noi dei Fuoriusciti Endurance Team e il gruppo della Sicilia Kublas Endurance Team abbiamo sistemato la nostra attrezzatura (secchi, spugne, cavalletti e quant’altro…) il più possibile a ridosso del vet gate.

image

Arrivo, partenza, vet gate, gazebo bianchi, area espositiva il tutto raccolto e concentrato in uno spazio ristretto ma adeguato al numero dei concorrenti, pare proprio una bomboniera incorniciata da pini marittimi che gradevolmente ombreggiano tutta la zona.

Partenza e arrivo

Bene o male è tutto pronto, auto caricate e spazi d’assistenza preparati, i due team collaboreranno all’assistenza e, ulteriore freccia all’arco di Salvati/Don Pera e Racalbuto/Shemila, sarà oltre all’esperienza delle 16 persone che compongono i due gruppi la competenza dalla Dottoressa Marzia Corbo.

—————————————————————————————————————————————————————-

29 Agosto

Oramai manca veramente poco al via a questa gara che a buon ragione potrebbe diventare una classica nel panorama dell’endurance.

Ma andiamo per ordine a raccontare  le tappe di avvicinamento, inclusi i pro e i contro di questa avventura  che speriamo si concluda  positivamente per il nostro cavallo e per noi.

Partiti il 23 Agosto da Bergamo verso le 17.00 ci si dirige a Genova e in un paio d’ore siamo all’imbarco. All’ ombra del traghetto, in attesa di salire facciamo scendere il cavallo del trailer per farlo sgambare un pò fra auto, TIR, e curiosi con macchina fotografica.
Sono un pò preoccupato: ci fanno salire per ultimi, ma riesco a piazzare il trailer davanti a delle ventole che garantiranno una, spero, adeguata aereazione al cavallo sebbene il rumore sia francamente fastidioso. Per qualche minuto Don Pera s’innervosisce, occhi sbarrati, orecchie tese e dritte a domandarsi cosa diavolo succeda, poi riprende a mangiare il suo fieno. Saliamo in cabina e a mezzanotte  accompagnati da un membro dell’equipaggio si va a controllare il cavallo, è tranquillo, non suda, mangia e beve, tranquillizzato sopratutto io e l’assistenza, ci dirigiamo alla nostra cabina.

Alle 8 in punto sbarchiamo a Porto Torres, pieno all’auto e sgambata di mezz’ora al cavallo una pulita al trailer e in un paio d’ore siamo a destinazione. Arborea una piana infinita con campi di granturco ad libitum, pare d’essere nella bassa bergamasca,tante stalle piene di vacche, coltivazioni ovunque e ville sparse con annessi capannoni, scopro poi che questa è zona di Veneti insediati da tempo su queste fertili terre ricche di acqua.

Finalmente scarichiamo Don Pera e tutta la nostra attrezzatura, la struttura è veramente immensa, i box grandi e aereati in modo ottimale, siamo i primi ad arrivare e veniamo accolti con squisita gentilezza da Patrizia Giacchero che ci da tutte le informazioni e indicazioni del caso.

Il villaggio a ridosso del centro ippico è immerso nella pineta a poche centinaia di metri da una lunghissima spiaggia e da un mare caldo e azzurro; una delle notizie più belle e che si possono muovere i cavalli in spiaggia. Aurora, la nostra fantina, non sta più nella pelle, è la prima volta che monta in spiaggia e si butta in acqua con Don Pera il quale, di buon grado, apprezza la rinfrescata dopo il viaggio.

Nei giorni a seguire arrivano gli altri cavalieri, Racalbuto con quel simpatico casinista di Vincenzo Gioia e tutto il gruppo dei Siciliani; Barbara  Fedeli con Fabio Galli e Fondi Emanuele con la sua Felicidad. Fabio Zuccolo è pronto con la sua competenza, Torre e Laliscia li vediamo poco, impegnati a organizzare l’evento mentre Nando vive su un quod tracciando il percorso su terreni spettacolari, con dritti  d’erba e sabbia compatta dove i cavalli potranno raggiungere velocità irraggiungibili in tutta Europa. Sarà gara velocissima, i cavalieri dovranno stare molto attenti a non abboccare alle lepri, gli sceicchi qui più che a Numana la faranno da padroni; Fondi e’ forse l’unico che potrà competere alla pari gli altri, noi compresi faremo gara d’attesa e, se si arriverà alla ripartenza dell’ultimo giro, proveremo a dire la nostra .

Spero di poter aggiornarvi nei prossimi giorni,un saluto da Sardegna LIFESTYLE.

Per concludere eccovi alcune foto dell’evento:

 

Rino

 

Share Button

Comments are closed.

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy