Associazione Italiana Cavalieri Endurance

Lettera aperta al Cavalier Orlandi

 

Lettera aperta al Cavalier Orlandi

Pomeriggio di venerdì 25 settembre 2015

Valeggio sul Mincio, zona antistante le scuderie della gara (mondiale Giovani Cavalli), prima delle visite preliminari

Presenti decine e decine di persone

Oggetto: Riunione informale con alcuni componenti la commissione tenuta dal Dr.Ugo Sacco sul calendario 2016

Motivo del contendere: divergenza di vedute sulla par condicio

Il fattaccio: Dopo aver alzato la voce il Dr. Sacco prende letteralmente per il collo della camicia il Dr. Conte

Questa velina è il resoconto preciso, puntuale e “super partes” dell’increscioso episodio, nulla di trascendentale per carità, se non che l’autore sia Colui che di fatto tiene le fila dell’Endurance nazionale, il nostro Capitano che dovrebbe condurre la barca dell’endurance verso lidi e cale sicure dopo anni e anni di maestrale.

Mancano soldi per promuovere la disciplina, visibilità a livello mediatico, persone che la guidano privi di interessi personali, chiarezza e snellimento a livello di regolamenti, tempistica sui programmi un po’ di autostima e patriottismo a livello internazionale, infine più importanza ai cavalieri. Ultimamente mi sembra siano diventati sempre più delle comparse lasciando non volutamente il ruolo di protagonisti, bisogna invertire la rotta e dare il giusto peso a chi l’endurance lo mantiene in tutto e per tutto economicamente; soprattutto tecnici, giudici e veterinari devono fare un passo per capirci….. Così sulle nostre pagine di Freendurance diceva un grande dell’Endurance … 5 anni fa.bandiera_italiana_web-400x300

Tutto cambia a seconda della finestra da cui si osserva la realtà…. Cavaliere, sposti il suo sguardo.

Cavaliere Orlandi, che dall’alto del Suo rango, ci guarda con malcelato disprezzo, in quanto prodotto deteriore dei nuovi tempi, non vogliamo che tutto cambi perché nulla cambi.

Cavaliere Orlandi, ne va della credibilità della nostra disciplina. Prenda provvedimenti. Il benservito al Dr. Sacco, alla luce degli insuccessi e del disgustoso teatrino occorso a Valeggio è un atto dovuto; stesso trattamento per chi nella Commissione accetta di buon grado senza ribellarsi, sarebbe cosa assai gradita.images

FREENDURANCE

Share Button

Leave a Reply

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy