Associazione Italiana Cavalieri Endurance

I perche’ del Convegno a Roma

544107_10152555966126091_940711366_n

Babi Bosco

 

 

 

 

 

 

 

 

Convincere gli appassionati e gli attori, tutti ,dell’endurance Nazionale non e’certo impresa facile ,far prendere un treno o aereo o

l’auto e sobbarcarsi chilometri e chilometri per andare a vedere un Convegno in cui si parla dei problemi ma anche delle eccellenze

della nostra disciplina e’chiedere tanto,ma chi lo chiede non e’solo freendurance ma un gruppo di persone animate dalla volonta’di

opporsi ad una deriva ormai incontestabile di questo sport duro e affascinante in cui il rapporto uomo cavallo la fa da padrone.Ci si

misura in allenamento e poi in gara con il nostro compagno per mesi preoccupandoci del suo stato di salute e del suo

benessere,perche’ e’sul suo benessere che costruiamo le nostre vittorie o anche solo le nostre dignitose gare.

scansione0001

Rino Rossi

La maggior parte di

noi ha “quel cavallo, quell’amico e compagno “lui deve star bene, noi in secondo piano ed e’giusto cosi’perche’e’su di lui che si

conta,e’lui in cui crediamo ma sopratutto su di lui si fondano i nostri sogni di gloria, una gloria fatta spesso solo di aver tagliato un

traguardo con il nostro cavallo in buone condizioni.

 

Questo é lo spirito che piu’frequentemente anima la base di questa disciplina .

Poi esistono altre anime, altri interessi ,cavalieri che su tutto questo hanno costruito un’attivita’professionale e/o commerciale, con

image

Jacopo Lorenzelli

una

filiera economica ben precisa, partendo dai Centri Ippici dedicati che diventano poi C.O. delle gare,a coloro che allenano e

gareggiano per conto terzi,alle segreterie che sviluppano programmi sempre piu’sofisticati per conquistare giustamente un mercato

libero, a veterinari che arricchiscono la loro esperienza e professionalita’ partecipando alle gare e guadagnandosi la stima dei

cavalieri che metteranno poi la salute e il benessere dei loro cavalli nelle di loro mani.Un mondo composito ,non facile.E non

vogliamo parlare del cavaliere che si cresce un puledro? Uno(perche’i cavalli costano),piano piano lo si porta in gara con la

speranza

poi di poterlo vendere bene allo sceicco di turno?Io non ci vedo nulla di male e non mi sento di giudicare negativamente ne’i

cavalieri che sperano in questo ne’i compratori, arabi o altri che siano, che sostengono con le loro possibilita’economiche questo

segmento di mercato.Sicuramente non ho citato tanti altri attori di questa disciplina molto piu’variegata e diversificata di quello

che si puo’pensare ;solo chi ne e’profondamente all’interno da anni ne puo’conoscere le dinamiche e l’eventuale

evoluzione.E’ l’evoluzione che ci preoccupa !!!Da anni il calo dei partecipanti alle gare e dei tesserati viene ascritto a una fisiologica

reazione alla crisi economica. Balle!!!Questa e’una conseguenza francamente patologica !Altre discipline crescono in numeri anche

importanti e non si discostano da noi in costi economici o comunque non piu’di tanto.Vogliamo chiederci il perche’?Vogliamo

confrontarci fra noi e trovare soluzioni valide a questo declino ?Vogliamo smetterla di lamentarci fra noi alle gare, delle cose che

dovrebbero cambiare e delle regole che dovrebbero esserci, uguali per tutti, cosi’non cambieremo mai nulla, il mugugno privato

anche se continuo non serve a niente.C’e’un Convegno il 18 febbraio alle 15 in occasione di Roma Cavallo ,il primo Convegno in

Italia sull’Endurance potrete approfittare e oltre che visitare la fiera,potrete dedicare qualche minuto del vostro tempo ad ascotare

e confrontarvi con tanti cavalieri e appasionati della disciplina .Potrete sentire e interloquire con esponenti federali :Nazionali e

Regionali e capire dove si vorrebbe girare e come sopratutto girare la barra del timone di questo Endurance ,perche’di sicuro la

barra in questione non e’piu’tempo che vada tenuta dritta, ma occorre una virata secca e decisa e questa la potete dare solo voi

con la vostra partecipazione,da nostre sensazioni e informazioni ci aspettiamo una grande adesione e una sala Congressi piena di

16730221_1233298876746715_2085498694640710819_n

Massimo Nova

gente, sarebbe un adeguato messaggio a chi ci condurra’per i prossimi 4/8 anni.

Come gia’detto saranno presenti esponenti della FISE

centrale e regionali e fra questi avremo l’onore di ospitare il Presidente della Lombardia il Dr.Umberto Lupinetti accompagnato dal

Dr Aldo Pesco’referente endurance della Lombardia , tutti gli interventi e gli atti del Convegno saranno consegnati alla dirigenza

FISE . .

Ci si taccia di estremismo e

radicalismo, ma dove ?Il programma da noi proposto e il manifesto da noi pubblicato non ha nulla di estremistico ,chiediamo cose

semplici ,non impossibili e che nessuno puo’definire realisticamente non applicabili ,e poi lungi da noi di avere l’unica verita’in

tasca, tutto e’modificabile con la vostra collaborazione e partecipazione ,solo gli idioti non hanno mai dubbi e sono pieni di

certezze, noi non ci arroghiamo il diritto di decidere chi andra’in Commissione Endurance ,sia ben chiaro !!!Noi pero’ci siamo

presentati con un Programma articolato e preciso(e ripeto modificabile)e con un Manifesto di Principi(questo francamente poco

modificabile )La mia domanda e’. “Ma qualcun altro si e’speso o ha chiesto il giudizio pubblico, di un Programma come abbiamo e

stiamo facendo noi?” NO NESSUNO!! O almeno non pubblicamente e alla luce del sole, che si sappia.C’e’poco da denigrare o

sparlare e spettegolare sul nostro modo di comportarci e di proporre e proporci a voi e ai vertici, forse non saremo abbastanza

avvezzi ai contorsionismi che la politica richiede ,a volte senza manco rendercene conto ci si fa prendere dal fuoco della passione e

s’incorre in veniali errori di comportamento, ma non ci si puo’accusare di malafede o di interessi reconditi .Per cui Signori e Signore

partecipate a questo Convegno non per noi ,ma per Voi ,per i vostri cavalli ,per i vostri figli e non ultimo per i vostri interessi.

Rino Rossi

Share Button

Articoli correlati:

Arnould denuncia, Segretario FEI risponde e Federazione Belga si ribella
Rispetto per i Cavalieri
Arnould ringrazia Freendurance per il sostegno e altri articoli tradotti

Leave a Reply

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy