Associazione Italiana Cavalieri Endurance

FuturEndurance

25/4/2015

Da molti giorni questa raccolta firme compare su diversi siti d’endurance e sui social network più’ frequentati e da molto tempo ci chiediamo se appoggiare o no questa iniziativa.Non ci trova completamente e totalmente d’accordo su tutto ma il succo dell’ iniziativa e’ comunque lodevole.Il nostro punto di vista e’ che la FEI e’ responsabile assoluta di ciò’ che e’ successo.La Fei non e’ intervenuta duramente su Organizzatori,Giudici e Veterinari,  chiaramente collusi e complici delle irregolarita’perpetrate in diverse gare. Troviamo ipocrita sanzionare prima gli Atleti che i propri rappresentanti .Facessero pulizia prima in casa loro!!!! E poi con il buon esempio dato, si possono sanzionare eventualmente ma con la clemenza dovuta, gli atleti.Noi non andremmo a massacrare il gregge sapendo che la responsabilità’ e’ del pastore che ha mal vigilato, e’ come tagliarsi gli attributi per far dispetto alla moglie.

Se un appunto si puo’ fare a questa petizione e’ che viene considerato in modo quasi esclusivo l’aspetto prettamente economico della situazione creatasi.Qualche parola in più’ sul benessere dei cavalli e un mea culpa da parte anche nostra ,come cavalieri ,complici di aver perso molti dei fondamentali ideologici e filosofici dell’ endurance come sport rispettoso prima verso i nostri cavalli e poi verso gli uomini,sarebbe stato gradito!

Ma prima aspettiamo con trepidazione, stanchi di farci prendere per i fondelli il: “mea culpa “nell’ ordine della Federazione intera,di quella degli Uae e dei comitati organizzatori e ufficiali di gare compiacenti.

Redazione(Rino)

 

10317571_469541756528121_7022368853786842328_o

 

 

 

 

Abbiamo bisogno della tua firma.
We need your signature.
foto di ITALIA ENDURANCE Stables & Academy.
ITALIA ENDURANCE Stables & Academy
Il futuro dell’Endurance ha bisogno della tua firma.
Sottoscrivi il Manifesto su http://www.futurendurance.com/
* * *
The future of Endurance needs your signature.
Sign the Manifesto at http://www.futurendurance.com/

 

 

 

 

EnglishEspañolعربيPortuguêsDeutschFrançaisItaliano
Header
MANIFESTO MONDIALE PER IL FUTURO DELL’ENDURANCE

Noi
cavalieri, allenatori, groom, allevatori, proprietari di cavalli, veterinari, maniscalchi, comitati organizzatori, enti pubblici, enti e società private,

premesso che
il rispetto delle regole, il fairplay e la salvaguardia del benessere del cavallo sono i principi fondanti ai quali ispiriamo la nostra esperienza nel mondo dell’Endurance

riteniamo che:
Le recenti decisioni unilaterali assunte dalla Federazione Equestre Internazionale, che ha stabilito di sospendere a tempo indeterminato la Federazione Equestre degli Emirati Arabi Uniti senza però aver determinato le condizioni per risolvere effettivamente il problema, segnano in maniera indelebile la storia dell’endurance e rischiano di condizionare pesantemente le prospettive di sviluppo su scala mondiale;
La presenza della Federazione Equestre degli Emirati Arabi Uniti è da molti anni un’indubitabile certezza che ha favorito lo sviluppo e l’affermazione dell’endurance in tutto il mondo, portandolo alla ribalta per l’incremento di tesserati e la diffusione in un numero sempre crescente di nazioni;
La presenza della Federazione Equestre degli Emirati Arabi Uniti ha determinato effetti vantaggiosi in termini sportivi per lo sviluppo delle performance del cavallo e per la qualità, la genealogia e il numero di puledri nati ogni anno in termini di allevamento;
La presenza della Federazione Equestre degli Emirati Arabi Uniti ha determinato effetti vantaggiosi su scala mondiale, che non vanno in alcun modo ignorati, con riferimento alle opportunità economiche che territori, società e scuderie hanno avuto a disposizione per affermarsi e vedere crescere i propri fatturati;
Le recenti decisioni unilaterali assunte dalla Federazione Equestre Internazionale hanno già innescato una spirale che sta coinvolgendo direttamente e irrimediabilmente decine di migliaia di persone, che in tempi brevi rischiano di trovarsi senza lavoro nei settori dell’allevamento e della preparazione dei cavalli, della produzione di materiali e attrezzature, dell’organizzazione di eventi e della fornitura di servizi;
Le recenti decisioni unilaterali assunte dalla Federazione Equestre Internazionale sono altrettanto gravi per ciò che riguarda lo sviluppo e il consolidamento delle relazioni istituzionali nate per effetto della presenza della Federazione Equestre degli Emirati Arabi Uniti agli eventi più importanti di endurance del mondo.
per i suddetti motivi e per il futuro dell’endurance chiediamo formalmente:

che la Federazione Equestre Internazionale riveda la propria posizione e consideri i danni, conseguenti all’atto deliberato il 12 marzo 2015, per lo sviluppo e l’espansione dell’endurance e le relative conseguenze economiche e finanziarie. Inoltre, cerchi una soluzione condivisa con la Federazione Equestre degli Emirati Arabi Uniti e tutti coloro che sono coinvolti in questo sport al fine di applicare i regolamenti, il fair play e salvaguardare il benessere dei cavalli.

Scarica il manifesto FIRME2521
Pubblicato il giorno 15 Aprile 2015
AGGIUNGI IL TUO NOME

Firmando questo manifesto accetti le nostre condizioni di partecipazione e la tutela della privacy.

Al momento della firma di questo manifesto, il tuo nome, cognome, paese e ruolo saranno registrati nel sistema e la tua firma sarà inserita.
Il sistema permette di inviare una sola firma da ciascun indirizzo email.
L’elenco dei firmatari è consultabile e mostra solo le iniziali, la data dell’invio della firma e il numero della firma
Una volta firmato il documento non è possibile cancellare la tua firma.

Share Button

Leave a Reply

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy