Associazione Italiana Cavalieri Endurance

E riproviamoci(Quo usque tandem abutere , Catilina, patientia nostra?

images

COMUNICATO STAMPA FEI
Losanna (SUI), 13 Febbraio 2016
Fei e EEF concordano misure per la stagione 2016 del’Endurance.
La FEI, come parte dei suoi continui sforzi per garantire che misure forti siano prese per l”Endurance negli Emirati Arabi Uniti, oggi ha tenuto colloqui con la Federazione Equestre Emirates (EEF) ad Abu Dhabi (UAE).
Il responsabile Endurance della FEI, Manuel Bandeira de Mello ha incontrato il vice presidente della EEF, Mohammed Al Kamali, il segretario generale Taleb Dhaher Al Muhairi e l’Executive Board Member Faisal Al Ali per decidere misure che saranno attuate a livello internazionale (CEIs) e nazionale (CENS ) gare di Endurance negli Emirati Arabi Uniti per il resto della stagione in corso, vale a dire fino ai primi di aprile.
Questi colloqui seguono recenti incontri tra il FEI e l’EEF in Svizzera e negli Emirati Arabi Uniti, dopo che il EEF ha rinviato quattro gare in attesa di un accordo potrebbe essere raggiunto sulle misure proposte per affrontare con urgenza una serie di problemi gravi che accaduti nella regione.
Il CEI1* a Dubai l’8 febbraio è stata rinviato, insieme a degli eventi nazionali in calendario per il 4, 5 e 6 febbraio. Inoltre, l’EEF ha preso ulteriori provvedimenti, sospendendo cinque cavalieri e cinque allenatori per un periodo di sei mesi e inflitto ammende, dopo cio’ che hanno definito “reati gravi” accaduti durante una gara nazionale riservata a young rider di 120 km ad Al Wathba, Abu Dhabi, il 30 Gennaio.
La FEI aveva stabilito come scadenza l’ 11 febbraio per arrivare ad un accordo sulle misure proposte, con l’ammonimento a non tenere ulteriori eventi nella regione fino a quando è stato raggiunto un accordo su queste misure.
La CEI 3 * 160 km HH Il presidente degli Emirati Arabi Uniti Endurance Cup, alla presenza di De Mello, ha avuto luogo oggi a Al Wathba, previo accordo con la FEI sulle misure. L’evento, tenutosi presso l’Emirates International Endurance Village, è stato ben organizzato con la combinazione vincente in media una velocità di 26,3 km orari e tutti i cavalli che hanno passato il traguardo in buona salute.
Le dodici misure approvate, che saranno applicate per il resto della stagione di Endurance negli UAE, sono:
1. Riduzione del numero di eventi per il resto della stagione. * Eventi per il resto della stagione internazionale saranno confermati sul calendario FEI; l’EEF confermerà i suoi eventi nazionali a tempo debito
2. Limitare il numero di binomi iscritti in ogni evento internazionale e nazionale a 150.
3. Frequenze cardiache in visita ridotti tra il 56 e il 60 bpm per tutte le fasi nelle una stella , e nella fase finale per due e tre stelle siano esse CEIs o CENS (nazionali o FEI, ndt).
4. Il tempo di recupero ridotto a tra 10 e 15 minuti per tutte le fasi nelle una stella e nella fase finale per due e tre stelle CEIs e CENS.
* Le frequenze cardiache e tempi di recupero saranno monitorati attentamente dalla FEI e EEF, con sanzioni, dove necessario (se gli atleti superano questi limiti verranno eliminati).
5. I periodi di riposo tra le fasi saranno esaminati da veterinari ufficiali per determinare se 50 minuti e’ un tempo più appropriato per i cavalli.
6. Gli ultimi 2-5 km della fase finale saranno delimitati e controllati in modo che non ci siano accesso alle automobili o ai team assistenza.
7. Nella fase finale, ai team sarà consentito fare assistenza solo nei punti designati ogni 2-5 kms – a nessun altro personale sarà consentito l’accesso.
8. In tutti gli eventi CEI 3 * e 4 * CEI, tutti i cavalli saranno obbligati a stare nell’area designate durante la notte, in conformità ai regolamenti FEI.
9. Sono stati nominate delle emittenti ufficiali televisive; in quanto tali, i film / registrazioni video sono record ufficiali della manifestazione e, quindi, azioni legali possono essere adottate contro i violatori di qualsiasi regolamentazione visualizzati su questi filmati.
10. I team assistenza saranno identificati con i pettorali numerati che corrispondono al numero del cavallo per consentire una facile identificazione; quando un cavallo viene eliminato, i pettorali saranno riconsegnati immediatamente; solo alle persone con pettorale corrispondente a quello di un cavallo ancora in gara sarà consentito di far assistenza e o accompagnare il cavallo in qualsiasi momento durante l’evento.
11. Un briefing si terrà ad ogni evento per rivedere i regolamenti, e per aggiornare tutti gli interessati di eventuali cambiamenti nei regolamenti per l’evento; la frequenza sarà obbligatoria e la mancata partecipazione comporta l’eliminazione immediata dalla manifestazione.
12. Tutti gli ufficiali saranno d’ora in poi nominati dalla EEF e NON dai Comitati Organizzatori; nessun ufficiale non nominato dalla EEF potra’ officiare sia in eventi internazionali che nazionali.

“Dobbiamo cambiare i cuori e le menti, e la soluzione sta nell’istruzione e nel dialogo, così come la una linea dura con le sanzioni”, ha spiegato il Segretario Generale FEI Sabrina Ibáñez.
“La Federazione Equestre degli Emirati è stata coraggiosa, intervenendo severa, come si è visto recentemente con la sospensione di eventi e anzionando atleti e allenatori, dimostrando chiaramente il proprio impegno a collaborare con la FEI per evitare gli incidenti che hanno offuscato questo sport. Continueremo a lavorare insieme per assicurare il progresso.
“La protezione del benessere cavallo viene prima di tutto e siamo determinati che questo valore specifico venga recepito sia a livello nazionale ch e internazionaleAnche se la FEI non ha giurisdizione su eventi nazionali, continueremo a fare del nostro meglio per garantire che i cambiamenti a livello internazionale sono anche sentito a livello nazionale.
“E ‘chiaro per tutti che cosa è in gioco, e la FEI sta lavorando a stretto contatto con l’EEF per assicurarsi che tutti gli sforzi per far rientrare lo sport entro regole ben mappate della FEI siano vittoriosi, e che tutti in questo sport capiscano l’importanza di stare dentro i confini delle regole dettate, per il proseguio della stagione.
“Continuando a lavorare insieme potremo avere un grande impatto sullo sport della regione a lungo termine “.

Share Button

Leave a Reply

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy