Associazione Italiana Cavalieri Endurance

COMPRATI o VENDUTI? La storiaccia non si ferma

Ultimo articolo pubblicato su sito francese sugli inquietanti fatti di Samorin che ci riguardano direttamente. Abbiamo tradotto solo la parte interessata riportiamo anche originale, l’articolo e’ fortemente critico nei confronti del C.O.Giudici ,Veterinari e Presidente di Giuria, non si salva nessuno e giustamente !

Sito: http://www.ceermp.orgitalia-piange

 

WEC SAMORIN (SVK) 17-09-2016.

 

Quando le voci si fanno confidenze e abbastanza inquietanti.

 

 

Più’ si contattano personalità’ presenti a Samorin ,il cui campionato del mondo fa ancora vibrare tutti,sia nelle squadre nazionali che gli ufficiali di gara,più’ si accumulano elementi inquietanti su come hanno organizzato il tutto.

1. Il sorteggio delle aree d’assistenza per amore d’equità’ non può’ essere per tutti nel migliore posto desiderabile,ma la vendita della squadra italiana a quella di Dubai(prezzo riportato fra i 25000 e i 75000 Euro,e viaggio offerto in Dubai).Nessuno si può permettere di scambiare,compare o vendere,il risultato di un sorteggio sportivo..Il buon senso ci dice che al minimo sospetto di non rispetto della deontologia e dello.spirito sportivo bisogna fermarsi. L’area di assistenza non e’ un mercato e sorge una duplice domanda: Come si può essere cosi poveri di spirito quando ci si dichiara sportivi? A maggior ragione ciò’ vale agli alti livelli! A che titolo gli ufficiali di gara ,debitamente avvisati dei fatti,hanno permesso di fare ciò?

2. Il Presidente di giuria si e’ rifiutato di far rispettare il sorteggio malgrado la protesta di Manuel Bandeira ,capo dipartimento endurance FEI,che considerava la cosa illogica oltre che inammissibile.Il presidente di giuria non si e’ mosso di una virgola e’ lui che istituzionalmente ha il potere,il capo dipartimento FEI non può’ andare contro il presidente in corso di gara.In questo caso pero’ può’ e deve intervenire il giudice straniero Art.148.4 (FEI general rules).La giuria ( e quindi il presidente) deve far rispettare le decisioni prese.Il sorteggio e’ uno.Il principio era stato detto e la sua esecuzione non ammette deroghe di nessun tipo.La giuria ha a suo favore l’articolo 150 Fei per intervenire,e nel caso sanzionare..Era suo compito riposizionare al proprio posto le squadre ed eventualmente sanzionarle a seconda della gravita’ dei fatti.Il non averlo fatto e’ molto grave ciò’ mette in dubbio l’autorità’ anche degli ufficiali di gara sul posto e marchia,prima del inizio della gara ,con una macchia indelebile la volontà’ di non agire sugli eventuali abusi e non rispetto delle regole e dell’etica sportiva.

 

img_6088 img_6089 img_6090

Share Button

Articoli correlati:

Ottima prima in Friuli Venezia Giulia
Un bel casino(era ora)
Lettera aperta al Cavalier Orlandi

Leave a Reply

Copyright Freendurance © - Realizzato da ABWebdesign - Privacy Policy